Crea sito

Gli dei dello sport. Miguel Indurain

()

di Alberto Sigona. MIGUEL INDURAIN (SPAGNA, 1964) CICLISMO. Miguel Indurain è stato un formidabile cronoman che sapeva tenere il passo in salita. Con queste caratteristiche si è fregiato di 2 Giri (4 tappe; 29 mr) e ben 5 Tour consecutivi (12 tappe – di cui 10 cronometro – e 60 mg), eguagliando nel 1995 l’incredibile record di Anquetil, Hinault e Merckx, anche se nessuno di questi li aveva vinti consecutivamente. Uno dei pochissimi a centrare nello stesso anno l’accoppiata Giro-Tour (riuscitagli 2 volte), vanta altresì 1 San Sebastian ed 1 Titolo Nazionale. Lo spagnolo aveva il ritmo cardiaco di 28 battiti a riposo, 190 durante il massimo sforzo: una macchina che gli scienziati hanno definito perfetta. I detrattori hanno criticato però la sua condotta di gara al risparmio: la tattica di Indurain, infatti, era la solita, cioè, stravincere le tappe a cronometro ed amministrarne il vantaggio che ne conseguiva nel resto delle tappe; non a caso, tanto per fare un esempio, nel quinquennio ’91-’95 non ha mai vinto tappe che non fossero cronometro (ed in questo è stato simile ad Anquetil). 158 (19 nel 1992) sono state in tutto le sue vittorie (26 a cronometro). Si è ritirato a 32 anni.

Vota questo post

Ci dispiace che questo post non ti sia piaciuto!

Cerchiamo di migliorare questo post!

Dicci come possiamo migliorare questo post?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.