Crea sito

Legge elettorale e poi subito alle urne!

di Maria Pia Caporuscio. Mi chiedo se in questo paese esiste qualcuno tra la classe dirigente che nutra ancora un po’ di rispetto verso il proprio paese. Stando a quel che ogni giorno accade nelle stanze del potere, si direbbe proprio di no. Vorrei chiedere al rappresentante più illustre di questo disgraziato paese, al Presidente della Repubblica se la politica sta facendo quel che aveva promesso quando lo implorarono di ricandidarsi.
Questa forma di “sottogoverno” è nata per promuovere una nuova legge elettorale onde tornare alle urne. Finora Presidente questi politici si sono occupati di tutt’altro. Ma per davvero questa gente pensa che i problemi degli italiani siano quelli di stravolgere la nostra carta Costituzionale o creare il presidenzialismo? Cosa possono pensare gli italiani di questi soggetti, se non che sono per davvero impresentabili? Il nostro paese sta affogando e loro demoliscono gli argini dei fiumi? Siamo alla follia pura! Gli italiani non sopportano più questa inutile vergognosa classe politica e sono stanchi di pagarli miliardi per farsi crocifiggere! Nel nome di Dio ponga fine a questo scempio! Li costringa a fare questa benedetta (o maledetta) legge elettorale e tornare alle urne se, almeno lei ha a cuore le sorti dell’Italia e degli italiani. Non si può continuare ad approfittarsi della proverbiale pazienza della popolazione, perché questi comportamenti rischiano di farla perdere e non sia mai detto, che questa continua istigazione arrivi a saturazione, perché a perdere saremmo tutti. Gli italiani alle ultime elezioni hanno decisamente chiesto un cambiamento radicale delle politiche e degli stessi politici, ed è gravissimo non tenerne conto! Vorrei ricordare che è stata combattuta una terrificante guerra per conquistarci la libertà e colui che ce l’aveva tolta fu appeso per i piedi! Se il nostro è ancora un paese democratico deve, democraticamente, rispettare la volontà della popolazione e chi pretende di non tenerne conto, deve assumersene tutta la responsabilità da quel che dal suo gesto potrà venirne. Chi tra la classe dirigente possiede ancora un cervello lo faccia valere, se vuole impedire che una notte eterna avvolga questo nostro povero paese!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.