Crea sito

Coronavirus e Fisco. Rinviato a fine settembre l’invio del 730.

()

di Redazione. L’emergenza legata all’epidemia di Coronavirus ha spinto il Fisco a spostare in avanti le scadenze fiscali del 2020, dichiarazione dei redditi compresa. La presentazione del Modello 730 slitta infatti a fine settembre, ma è l’intero calendario fiscale ad uscirne modificato.

730 a fine settembre.
Nel 2020 la dichiarazione dei redditi dei lavoratori dipendenti e dei pensionati va presentata entro il 30 settembre, la stessa scadenza prevista per il modello Redditi PF dei lavoratori autonomi. La scadenza precedentemente prevista era il 23 luglio, nei prossimi anni resterà immutato il nuovo calendario con presentazione entro il 30 settembre (sempre per le novità inserite nel collegato fiscale).

Le scadenze per gli Intermediari.
Ovviamente, di conseguenza, cambiano anche tutte le scadenze previste per la presentazione del 730 tramite CAF. Di seguito le date per la presentazione a parte dei centri di assistenza fiscale e dei professionisti abilitati:
entro il 15 giugno per le dichiarazioni presentate dal contribuente entro il 31 maggio,
entro il 29 giugno per quelle presentate dal 1° al 20 giugno,
entro il 23 luglio per quelle presentate dal 21 giugno al 15 luglio,
entro il 15 settembre per quelle presentate dal 16 luglio al 31 agosto,
entro il 30 settembre per le dichiarazioni presentate dal contribuente dal 1° al 30 settembre.
Questo calendario diventerà comunque strutturale a partire dal 2021.

Precompilata.
Negli anni passati era disponibile per il contribuente, sul portale web dedicato, a partire dal 15 aprile, quest’anno occorrerà aspettare fino al 5 maggio (sia per il 730 sia per il modello redditi).
Dal 2021, salvo che nel frattempo non intervengano nuove disposizioni, si tornerà alla precedente scadenza del 15 aprile. Si attendono precisazioni del Fisco sulle altre date relative alla dichiarazione precompilata: primo termine utile per l’invio, correzioni.

Certificazione Unica.
Le imprese hanno tempo fino al 31 marzo per inviare la CU 2020 all’Agenzia delle Entrate. Il termine previsto era il 9 marzo (in realtà il 7, che però cade di sabato).
Attenzione: dall’anno prossimo questa scadenza cambia di nuovo, in seguito alle modifiche previste dal decreto fiscale collegato alla manovra 2020 (dl 124/2019, articolo 16-bis), e la scadenza per la consegna della CU al fisco verrà spostata al 16 marzo. Stessa data per la consegna della copia all’interessato (che invece attualmente è il 31 marzo).

Vota questo post

Ci dispiace che questo post non ti sia piaciuto!

Cerchiamo di migliorare questo post!

Dicci come possiamo migliorare questo post?

2 Risposte a “Coronavirus e Fisco. Rinviato a fine settembre l’invio del 730.”

  1. … si cambia? Ma de che!? A presentare il 730 sono sempre i soliti fessacchiotti!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.