Crea sito

11 Maggio 2019. XI Giornata Nazionale del Mal di Testa.

di Redazione. L’11 maggio è la Giornata nazionale del ‘Mal di Testa’, organizzata per informare e sensibilizzare sulla patologia e le possibilità di cura. L’Organizzazione Mondiale della Sanità (Oms) stima che ben il 50% degli adulti soffra di cefalea, comunemente detto mal di testa, con un episodio almeno una volta nell’ultimo anno. Tra i 18 e i 65 anni la percentuale cresce fino al 75%. Il mal di testa però non risparmia neanche i più giovani: oltre il 40% dei ragazzi è colpito da cefalea, 10 bambini su 100 soffrono di emicrania.

Non solo il mal di testa è doloroso ma è anche disabilitante. In particolare, l’emicrania è stata identificata dall’Oms come la malattia che causa maggiore disabilità tra i 20 e i 50 anni. È proprio in questo contesto che si svolge la Giornata nazionale del mal di testa, che vede per la prima volta riunite le tre società scientifiche di riferimento Anircef (Associazione Neurologica Italiana per la Ricerca sulle Cefalee), Sin (Società Italiana di Neurologia) e Sisc (Società Italiana per lo Studio delle Cefalee). “In Italia l’emicrania colpisce 6 milioni di persone, ossia il 12% della popolazione – afferma Elio Clemente Agostoni, Presidente Anircef – l’opinione pubblica e in parte anche i medici non hanno mai pienamente acquisito il concetto di malattia emicranica, mentre lo scenario scientifico dimostra che l’emicrania è una malattia neurologica. Di recente sono state messe a punto terapie specifiche e selettive per la prevenzione a dimostrazione ancora una volta che l’emicrania è una vera malattia”.

Dal 13 al 17 maggio è prevista l’organizzazione di Open Day presso i principali centri specializzati di tutto il territorio nazionale, i cittadini potranno incontrare gli esperti per ricevere informazioni su cosa fare alla comparsa del mal di testa. Per informazioni  anircef.t – neuro.it – sisc.it.

Lascia un commento

VOTA QUESTO ARTICOLO*

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.