Capelli: in estate è necessaria qualche attenzione in più rispetto al solito.

di Redazione. In questa calda estate, quando il sole morde l’asfalto e infuoca le spiagge, oltre alla pelle, sarebbe meglio proteggere e curare anche i capelli, dacchè la lunga esposizione al sole, il sudore e la salsedine del mare possono danneggiarli rendendoli aridi, fragili, secchi, come se fossero “stoppa”. Se poi sono tinti il sole ne altera la tonalità del colore.

I danni prodotti dall’estate, secondo esperti e dermatologi, sono infatti la secchezza, provocata dall’alterazione delle proteine della cuticola, che porta ad un aumento della porosità e alla perdita di luminosità della chioma; l’alterazione del colore, dovuta all’eccesso di radicali liberi prodotti dal sole che schiarisce e sbiadisce il colore sia naturale che artificiale; la disidratazione, che li rende molto fragili, sfibrati e con doppie punte diffuse; l’ossidazione dei lipidi che fa perdere elasticità allo stelo.

Per contrastare questi danni molto diffusi e non ritornare dalle vacanze, bastano semplici accorgimenti quotidiani:

  1. Indossare un capello o un foulard: proteggere la chioma durante l’esposizione al sole con un cappello o un foulard. Si consiglia di utilizzare tessuti leggeri e dai colori come il cotone o la paglia per favorire la traspirazione. Al bando colori scuri e il nero;
  2. Sciacquare con acqua dolce: dopo una giornata al mare è sufficiente sciacquare i capelli con l’acqua dolce per rimuovere dalle fibre la salsedine;
  3. Usare shampoo doposole: dall’effetto antiossidante questo tipo di shampoo contrasta efficacemente i radicali liberi riparando la fibra capillare danneggiata;
  4. Frizionare accuratamente: prima di asciugare i capelli occorre frizionali accuratamente con un asciugamano per eliminare l’acqua in eccesso;
  5. Pettinare con una spazzola morbida: essa è in grado di effettuare un massaggio pneumatico sulla cute, riattivando il microcircolo dei follicolo. Utile è il pettine a denti larghi, meglio se in legno;
  6. Si ad impacchi di crema rigenerante: da utilizzare due volte alla settimana per nutrire e ristrutturare i capelli lunghi, secchi o colorati. Effettuare impacchi su tutte le lunghezze. Lasciare la crema in posa per circa venti minuti e poi risciacquare abbondantemente. Per contrastare la disidratazione dovuta al sole si consigliano creme a base di olio d’Argan e olio di cocco;
  7. Oli protettivi per capelli: idratano a lungo e proteggono la chioma (soprattutto i capelli ricci e lunghi) per tutta la giornata nonostante bagni frequenti. Attenzione a non esagerare con la quantità. Si rischia l’effetto unto. Usare solo qualche goccia sulle punte e lunghezza ma mai toccare la radice;
  8. Usare acqua non troppo calda: per sciacquare la chioma dopo shampoo e impacco rigenerante, fare attenzione ella temperatura dell’acqua. Non deve essere troppo calda. L’acqua tiepida e fredda rigenera la chioma e le conferisce lucentezza immediata;
  9. Preferire l’asciugatura naturale: almeno in estate non stressate la chioma con phon e piastre. Sfruttate il clima caldo per asciugarli all’aria per uno styling ad effetto naturale.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.