Crea sito

L’unica alternativa al caos è un governo di Centro-Sinistra.

di Pino Pisicchio. Spero che la maggioranza degli Italiani non si lasci irretire dalle sirene del populismo anarcoide e sterile che impazzano in questa campagna elettorale. Spero che la gente si ponga davvero il problema di chi e di come dovrà garantire un governo decente al paese. Spero che gli istinti più bassi, quelli che nel medioevo si esprimevano con una forma di protesta, il cosiddetto ius murmurandi, che non sfociò mai in un gesto politico, ma lasciò intatto il potere dei signorotti locali, spero che quegli istinti lascino il campo alla razionalità. Perché si vota col cervello e col cuore e non con la pancia. Oggi si sta delineando una situazione assai simile a quella del 1994, momento che segnò la fine di una lunga stagione politica. Solo che al posto del Berlusconi rampante di vent’anni fa c’è Beppe Grillo: stessi istinti, stesso populismo, stesso tragico cabaret. E’ di questo che ha bisogno l’Italia? Di un Parlamento senza nessuna possibile maggioranza? Di una instabilità che ci metta in ginocchio alla stregua di quanto è accaduto in Grecia? Di un’altro ventennio di regime? Abbiamo ancora pochi giorni per pensarci e per scegliere l’unica alternativa possibile al caos, che è un governo di Centro-sinistra.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.