Crea sito

Solo una “botta di culo” può salvarci da Covid-19.

di Redazione. Come si fa a sottacere certe cose, a far finta di niente e a dire che, tanto, “andrà tutto bene”! Ci sono i Vip che in tv e sui social raccontano di aver fatto il tampone pur non avendo sintomi e persone che sono morte senza diagnosi, come denunciano i sindaci della Bergamasca. Ci sono medici, infermieri e ricoverati in ospedale che non hanno fatto il tampone e che stanno senza mascherina protettiva o che se gliene hanno data una, la riciclano per giorni e giorni. E poi il sito dell’Inps che va in tilt, preso d’assalto da milioni di partite Iva e non si sa bene da chi altri ancora che reclamano i ‘loro’ 600 euro, e poi i ritardi, le incertezze, le burocrazie, i moduli e le mille contraddizioni che vanno dai decreti che impongono di restare a casa a quelli che invece spalancano le porte di casa…

#IORESTOACASA
Ore 08. Esco per prendere il giornale
Ore 09. Esco per fare la spesa
Ore 10. Esco con il cane
Ore 11. Esco con mio figlio di 5 anni
Ore 12. Esco per andare in Farmacia
Ore 15. Esco con mio padre di 90 anni
Ore 16. Esco per fare jogging
Ore 17. Esco per andare dal Tabaccaio
Ore 18. Esco con il cane
Ore 21. Esco per gettare la spazzatura…
Cazzo ma sto sempre in giro?

Quindi, andrà come andrà. Andrà come deve andare. Andrà che come tutte le cose di questo mondo anche l’infame virus che ha avuto un inizio (del quale nessuno si era accorto…), avrà anche una fine (per la quale al momento né scienziati nè politici hanno la soluzione in tasca…). Andrà che c’è e ci sarà ancora chi ci rimette le penne, chi se la caverà solo con un grande spavento e chi la sfangherà.

Insomma, solo una “botta di culo” può salvarci dal Covid-19. Scienziati, virologi, ricercatori, medici, professori, professorini e professoroni non ci stano capendo una “beneamatamazza”! E il governo e le istituzioni tanto di meno, dacchè le loro decisioni – tardive e contraddittorie – sono subordinate a ciò che detta loro la “scienza”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.