Crea sito

Renzi: Non chiedo che tutto ciò che scriviamo sia accolto, mi basterebbe fosse letto!

()

di Matteo Renzi. Buon fine anno a tutti, cari amici. E che il 2021 sia l’anno del ritorno alla normalità.

1. Vaccino
Con la pandemia l’Europa ha sconfitto i sovranisti. E la scienza ha sconfitto i NoVax.
Siamo tutti ad attendere che arrivi il vaccino per tornare a vivere.
Trovo che sia molto giusto, come ha proposto la nostra Lella Paita – e ieri anche il professor Burioni è tornato sull’argomento – che ogni giorno il Governo indichi nei dati quotidiani non solo il numero dei tamponi, delle terapie intensive, dei positivi, dei decessi ma anche il numero dei vaccini fatti. Occorre infatti uno sforzo di trasparenza. La Germania ieri alle 16 ha superato quota ventimila vaccinati. E quotidianamente aggiorna i dati. Piccola proposta: facciamo anche noi lo stesso?

2. Progetto CIAO
Breve riassunto delle puntate precedenti. L’Europa stanzia i soldi per il Next Generation EU e noi chiediamo subito che il Parlamento dedichi una sessione a questi fondi. È il 22 luglio 2020. Per mesi silenzio di tomba. Poi, una notte di dicembre, spunta uno strano emendamento a Palazzo Chigi: esautorati i ministri, spazio a una task force di 6 manager e 300 consulenti. E spunta anche un piano che, fino a quel momento, nessuno aveva visto. La reazione di Italia Viva sta in questa lettera inviata a Conte il 16 dicembre. Basta leggerla per capire che facciamo sul serio. Ci stiamo giocando l’osso del collo, come ho detto in conferenza stampa ieri in Senato qui: non è tempo di meline. Per questo, abbiamo proposto di investire i soldi del Recovery Plan non su progetti evanescenti e raffazzonati ma sulle parole chiave dell’Italia del 2030. Cultura, innanzitutto. Che significa identità, teatri, musica, musei. Ma anche scuola, università, ricerca. E ovviamente salute e benessere: prendere i soldi del Mes è un dovere morale, in un Paese in cui abbiamo 237 medici morti di Covid. Il piano del Governo comincia con delle paginette giustizialiste sulla giustizia: noi cominciamo con la cultura. Della serie: scopri le differenze. E poi le infrastrutture, fisiche, digitali, organizzative. L’ambiente. E le opportunità che questo Paese può e deve dare alla nuova generazione, che carichiamo di debiti ma alla quale dobbiamo dare innanzitutto una speranza. L’acronimo è CIAO, la parola italiana più famosa al mondo. Molti hanno criticato il titolo CIAO senza aver letto la mia lettera a Conte o seguito la conferenza stampa di ieri o le note che invieremo domani al Ministro Gualtieri: io non chiedo che tutto ciò che scriviamo sia accolto. Mi basterebbe fosse letto. E magari chi non è d’accordo potrebbe fare la fatica di spiegare perché. Italia Viva sta in maggioranza per cambiare le cose, non per occupare dei posti. Siamo l’unico partito che sta facendo politica sui contenuti. E non a caso quando devono rispondere dicono: “Eh, ma loro sono antipatici”.
Oggi ho letto dei commenti fantastici: le cose che dice Renzi sono giuste, il problema è che le dice Renzi. Se non fosse una cosa seria ci sarebbe da ridere. Ma quello che è certo è che noi vogliamo spendere bene i soldi europei. Perché altrimenti ci strangoliamo con il debito e sprechiamo la più grande opportunità degli ultimi trent’anni.

Qui trovate una bella lettera di Teresa Bellanova a Sergio Staino, per gli amici Bobo, che la invitava a lasciare Italia Viva per tornare nel PD.

A tutti voi gli auguri per un 2021 migliore del 2020 ma soprattutto un pensiero affettuoso a chi passerà da solo la notte dell’ultimo dell’anno e magari ha passato da solo anche il pranzo di Natale. La solitudine è uno dei grandi mali del nostro tempo. Il Covid ha purtroppo esasperato questa condizione. E io vorrei che l’abbraccio virtuale più grande fosse per chi non riceverà neanche un abbraccio fisico.

Un sorriso,
Buon 2021 amici!

Vota questo post

Seguici sui social media!

Ci dispiace che questo post non ti sia piaciuto!

Cerchiamo di migliorare questo post!

Dicci come possiamo migliorare questo post?

Freeskipper Italia

Freeskipper Italia - Il Social Network che fa opinione.

Ti potrebbe interessare anche...

5 Risposte

  1. MI-Filomena ha detto:

    Caro Giacomo-TO, puoi ben dirlo. è grazie a Renzi se oggi non dobbiamo pagare il canone Rai anche per gli evasori. E se avessimo votato SI al Referendum Costituzionale proposto dal leader di IV adesso non ci ritroveremo in questo pantano!

  2. Giacomo-TO ha detto:

    Grazie a Renzi: canone Rai in bolletta è se non paghi 6 mesi mutuo perdi la casa grazie per questi regali

  3. CIAO2030 ha detto:

    Vediamo ora, insieme, le quattro parole chiave del progetto CIAO.

    1. Cultura
    Il Paese che immaginiamo, fra 10 anni, dovrà proporsi come il faro della cultura. Siamo il paese della bellezza e del capitale umano: ecco perché proponiamo che si utilizzino 9 miliardi in più su cultura e turismo, che si raddoppino i fondi su scuola, università e ricerca e che si utilizzi il MES per la Sanità.

    2. Infrastrutture
    Proponiamo di utilizzare i fondi europei per finanziare i lavori per altri 27 miliardi di infrastrutture e per mettere a disposizione 300.000 case popolari.

    3. Ambiente
    Proponiamo di creare nuovi posti di lavoro, partendo dalla sostenibilità, dall’agricoltura all’idrogeno, dalle energie rinnovabili alla lotta contro il dissesto idrogeologico.

    4. Opportunità
    Parliamo di un settore dell’economia vero e reale: l’economia sociale. Crediamo che si debba investire sui giovani attraverso un piano simile a quello inglese chiamato “kickoff”, e sulla parità di genere. Che si debba intraprendere un vero rilancio dell’industria e che si debba scommettere sullo sviluppo del Mezzogiorno.

  4. Italia Viva ha detto:

    Abbiamo ora una possibilità di spesa che non abbiamo mai avuto da ben 30 anni e che, probabilmente, non avremo nemmeno per i prossimi 30 anni. Ecco perché dobbiamo ora – o mai più, per l’appunto – spendere al meglio i fondi che abbiamo a disposizione, altrimenti il debito ci strangolerà.

    Grazie Europa

    Quali sono i fondi che abbiamo a disposizione? Ne abbiamo diversi, grazie all’Europa: Next Generation UE, il Mes, il Sure, nonché gli aiuti provenienti da BCE e programmazione tradizionale. Insomma, vince l’Europa e perde il sovranismo.

  5. ItaliaViva ha detto:

    Il progetto CIAO, presentato da Matteo Renzi, in conferenza stampa, il 28 dicembre 2020, tiene insieme quattro parole chiave, in un acronimo, che ricorda una famosa parola italiana:
    1. Cultura
    2. Infrastrutture
    3. Ambiente
    4. Opportunità.
    Il filo che lega queste parole chiave è il lavoro.

    Ora o mai più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.