Quando si dice: “Tutto il mondo è paese”!

di Redazione. Anche la grande Germania con la sua Cancelliera fa le sue gran belle figure! Infatti, dopo aver annunciato un lockdown di ferro per Pasqua, Angela Merkel ha fatto immediatamente marcia indietro: “Sul lockdown errore mio, chiedo scusa ai cittadini”! 

Una giornata nera per la Cancelliera tedesca Angela Merkel, che ha ammesso di avere fatto un “errore” e ha revocato le durissime misure annunciate il giorno prima per il lockdown pasquale, dopo essersi accordata in tale senso con i governatori dei 16 Laender tedeschi: “Un errore deve essere chiamato errore e, cosa più importante, va corretto e se possibile in tempo. So che questa proposta ha causato ulteriore incertezza e sono profondamente dispiaciuta per questo e chiedo perdono a tutti i cittadini”.

Lo ha detto Angela Merkel in uno statement tenuto subito dopo la conferenza blitz fra Stato e Regioni durante la quale ha annullato il super lockdown dei giorni di Pasqua.

“So che questo procura altra insicurezza e chiedo perdono a tutti i cittadini e a tutte le cittadine”, ha aggiunto la Cancelliera. Angela Merkel ha quindi confermato di voler revocare la decisione di giorni di pausa (cosiddetti ‘Ruhetage’) previsti oltre i festivi ordinari a cavallo di Pasqua: “Non andranno in vigore”, ha affermato. La decisione presa nel summit di due giorni fa non è infatti “realizzabile in poco tempo”. La Merkel ha sottolineato che si è trattato di un suo errore, affermando però anche che “è stato fatto per una buona ragione e cioè quella di frenare la terza ondata e far tornare indietro la curva dei contagi”

Merkel ha ammesso il personale “errore” sul superlockdown di Pasqua e ha chiesto nuovamente scusa anche in Parlamento, dopo lo statement pronunciato davanti alla stampa, e il Bundestag ha applaudito. “Sono profondamente convinta che batteremo il virus“, ha poi aggiunto. “La strada è in salita, costellata di contraccolpi ed errori”, ha ribadito, ma alla fine la partita sarà vinta.

Insomma, anche la grande Merkel alle volte “toppa”, ma almeno ha l’umiltà di ammetterlo e di chiedere scusa.

Quante volte un politico italiano ha sbagliato (tante, troppe volte!) e subito dopo ha chiesto scusa ai cittadini (mai!)?

2 Risposte a “Quando si dice: “Tutto il mondo è paese”!”

  1. La Merkel ha chiesto scusa annullando il LOCKDOWN di Pasqua? HA DOVUTO altrimenti i tedeschi smontavano tutta la Germania.
    Eh si perché i TEDESCHI sono un popolo informato e hanno guardato i DATI, non come noi italiani che pendiamo dalle labbra dei cialtroni in TV.

  2. Comunque, quando si è incapaci di scusarsi perché non lo abbiamo mai fatto in vita nostra, la migliore strategia resta il silenzio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.