Crea sito

Prima del lanciafiamme arrivano i carabinieri nelle sedi del PdiRenzi!

()
di Alessandro Di Battista. Ieri due comitati di candidate del Pd a Napoli, una al consiglio comunale, l’altra a una municipalità, sono stati perquisiti dalle forze dell’ordine per un’inchiesta scattata dopo la chiusura delle urne per associazione a delinquere finalizzata alla corruzione elettorale. Si tratta di Anna Ulleto e Rosaria Giugliano. Candidate con numeri di tutto rispetto: la prima ha preso 2.263 preferenze (alla scorse Regionali il bottino era ancora più cospicuo, 7.714 voti) e la seconda 297. Sono tre sprezzanti beffe del Pd ai napoletani.La prima, perché convinti di partecipare a elezioni democratiche in cui tutti si parte da zero, si sono trovati dei candidati “dopati” dalle promesse elettorali.
La seconda beffa è che la promessa in cambio del voto pare consistesse nell’essere inseriti nel programma del Governo Renzi “Garanzia giovani”: un tirocinio con rimborso spese, costato a tutti gli italiani la bellezza di 1,5 miliardi delle nostre tasse. Investimento il cui rendimento è magro, magrissimo, quasi invisibile: solo il 4 per cento dei giovani che hanno partecipato al programma hanno poi trovato un’occupazione. Con il microcredito alle PMI finanziato con il taglio dello stipendio dei portavoce 5 Stelle sono nate più di 1.800 aziende e migliaia di posti di lavoro e nessuno ha chiesto in cambio un voto. La terza beffa, la peggiore di tutti, è che il lavoro è un diritto, non un favore fatto dai politici. E, in questo caso, neanche di lavoro si trattava, peggio: di un tirocinio. Questo ricatto finirà solo quando la nostra proposta di Reddito di Cittadinanza sarà legge (capite perchè lo osteggiano in tutti i modi?) Una beffa infine è solo per il partito di Renzi e di Verdini che anche a Napoli erano alleati. Nonostante queste promesse di lavoro, accordi illegali e illusioni tradite di tanti giovani, il Pd non è riuscito neanche ad arrivare al ballottaggio nella città partenopea. Non riescono a vincere neppure se imbrogliano, come sembra essere successo in questo caso. Il Pd a Napoli ha fatto pacco, doppio pacco e contropaccotto. Renzi ha detto che andrà con il lanciafiamme nelle sedi del suo partito, intanto ci sono entrati i carabinieri con un mandato di perquisizione.

Vota questo post

Seguici sui social media!

Ci dispiace che questo post non ti sia piaciuto!

Cerchiamo di migliorare questo post!

Dicci come possiamo migliorare questo post?

Freeskipper Italia

Freeskipper Italia - Il Social Network che fa opinione.

Ti potrebbe interessare anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.