Manovra. Pensioni aumentate di 50 centesimi. Dire “ridicolo” è dire poco!

di Redazione. Stipendi fermi al palo da quel lontano, quanto infausto, anno in cui il tandem Prodi-Ciampi ci traghettò in Europa scambiando un euro con due mila lire!!! Un passaggio drammatico che di fatto dimezzò le retribuzioni dei lavoratori, ma pure l’assegno dei pensionati italiani.

Ma adesso il governo gialloRosso sta lavorando alla rivalutazione delle pensioni.

Purtroppo quello che si prospetta sembra più una beffa che un serio adeguamento delle pensioni al costo della vita.

Si parla, infatti, di 50 centesimi lordi in più al mese, che netti diventeranno 40 per arrivare all’anno alla modica cifra di 6 euro.

Una misura rivolta a 2,5 milioni di pensionati che vantano un reddito lordo mensile tra 1.500 e 2.000 euro.

La solita beffa riservata ai “soliti fessi” che fa il paio con il finto taglio del cuneo fiscale ai lavoratori dipendenti, gli altri “fessi” chiamati a pagare il conto anche per chi evade ed elude il fisco, pur fruendo di strade, scuole e ospedali.

Un commento su “Manovra. Pensioni aumentate di 50 centesimi. Dire “ridicolo” è dire poco!

  1. Sabato prossimo Lega, Fratelli d’Italia, Forza Italia e Cambiamo! si ritroveranno insieme a Roma (piazza San Giovanni, ore 15) per chiedere il voto del popolo e invocare la fine del governo Conte bis. Se riuscirà l’alleanza tra moderati e sovranisti, l’Italia avrà un’alternativa ai progetti irresponsabili e lobbystici appoggiati dalle sinistre

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.