Crea sito

La lingua come convenzione sociale.

di Luigi Giuseppe Papaleo. Questioni di lana “caprina o caprino”… La lingua altro non è che una “convenzione sociale” che come tale si radica, si consolida e si trasforma nel tempo.

Naturalmente questo processo avviene secondo una logica collettiva e non individuale, dopo lassi di tempo significativi.

Il valore delle parole poi, va al di là delle sterili dispute sul “genere” piuttosto che su altri parti variabili del “discorso” e conferisce piena autorevolezza formale alla persona e/o situazione cui nella “sostanza” è di volta in volta riconducibile.

Luigi Giuseppe Papaleo
Giornalista Pubblicista

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.