Crea sito

La brutta sorpresa per i pensionati si chiama ‘conguaglio pensione da rinnovo’!

Piove sul bagnato. E se la casta dopo qualche mese di legislatura si ritrova accreditato un ricco vitalizio, la gente comune, i normali pensionati, coloro che hanno lavorato una vita, si ritrovano invece con una brutta sorpresa nella pensione di gennaio dove vedranno addebitarsi meno soldi rispetto al mese di dicembre. Nella rata di gennaio 2015 molti, infatti, hanno trovato una nuova trattenuta chiamata “conguaglio pensione da rinnovo”. Si tratta del meccanismo di rivalutazione delle pensioni che nel 2014 ha portato l’Inps a sottrarre circa 12 euro ogni 1.000 euro di pensione.
Il prelievo non sarà presente solo nella rata di gennaio ma anche a febbraio si vedranno delle riduzioni nella pensione. Su una pensione minima (con un importo medio di circa 500 euro lordi) verranno sottratti 5,40 euro, mentre su un assegno di 1.500 euro la somma da decurtare è di circa 16 euro. Purtroppo alla diminuzione, anche se limitata a due mensilità, si aggiungono altre notizie non porpio positive come per i nuovi indici di rivalutazione per il 2015, la cui perequazione automatica in base all’inflazione programmata prevede per un aumento solo dello 0,3 per cento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.