Crea sito

Il topless a 360 gradi. di Mery Ferro

di Mery Ferro. Era l’estate del 2014 ed io e il mio fidanzato, oggi mio marito, siamo andati al Lido degli Estensi per la prima volta da soli per la nostra prima vacanza.
Gli avevo chiesto di spalmarmi la crema alla schiena e lui mi ha tolto il reggiseno facendomi trovare con il seno nudo.
Era la prima volta, ma non sentivo imbarazzo quindi decisi di appoggiare il reggiseno sul lettino e spalmarmi la crema davanti massaggiandomi il seno e poi mi sono distesa sul lettino senza nessuna intenzione di coprirmi.
Guardavo le mie tettine bianche sotto il sole, i capezzoli rilassati e quando ho chiuso gli occhi provavo una sensazione di libertà bellissima soprattutto sentendo la brezza marina.
Decisi che per tutti i 15 giorni non avrei messo il reggiseno per prendere il sole.
Era poi arrivato settembre e il lavoro del mio fidanzato si era fermato per qualche giorno quindi siamo tornati al mare.
Per quella vacanza aveva deciso che non avrei mai messo un reggiseno quindi quando scendevo in spiaggia e toglievo la maglietta il seno doveva già essere nudo, dovevo passeggiare con il seno nudo e non dovevo mettere il reggiseno in borsa perché così non avrei avuto la tentazione di coprirmi.
Pensavo che passeggiare in topless sarebbe stato imbarazzante invece era una cosa normalissima.
Quando andavamo a fare la spesa, a mangiare al ristorante e a passeggio alla sera, il seno sotto la maglietta doveva assolutamente essere nudo quindi chiedevo al mio fidanzato se si vedeva l’impronta dei capezzoli e lui mi diceva di no quindi riuscivo a vivere la cosa con naturalezza.
Una vacanza che mi ha dato modo di sentirmi libera vivendo in assoluta tranquillità il topless a 360 gradi non l’avevo mai avuta.

8 Risposte a “Il topless a 360 gradi. di Mery Ferro”

  1. Ma sì la legge… la facessero rispettare per le cose serie non per un paio di tette al sole! Io sono libera e senza dare scandalo o fare dell’inutile esibizionismo prendo il sole a “torso” nudo come fanno gli uomini! Primo perchè mi sento a mio agio. Secondo perchè odio vedermi le tette…. BIANCHE!

  2. @Tiziana ’99 Che sappia io dal 2001 il topless è legale in tutte le spiagge del territorio nazionale salvo in quelle spiagge dove sopravvivono ordinanze comunali risalenti agli anni 80 che vietano il topless. Infatti è sempre meglio partire informati quando si sceglie una località balneare per le ferie con l’intenzione di mettersi in topless. Per quanto riguarda il bigottismo e i guardoni sono ovunque, anche in quelle spiagge dove il topless non è scomparso del tutto come i lidi ferraresi e le romagnole, quindi per godersi il proprio topless bisogna fregarsene e stare sempre tranquille perché la Legge è dalla parte di chi vuole prendere il sole con il seno nudo.

  3. Io invece sfido anche le ottusità dei più bigotti e prendo sempre il sole in topless, mi copro solo quando ci sono sguardi troppo indiscreti che mi fissano con troppa insistenza

  4. Eh sì, purtroppo non sempre e dappertutto possiamo essere completamente libere nella nostra femminilità. Per esempio io indosso il bikini anche sopra quando vado al mare con i miei nipotini… Baci

  5. @Sonia V. : da fidanzata e da sposina lo facevo. Poi sono rimasta incinta, ho iniziato a frequentare una struttura per famiglie con bambini piccoli quindi ho detto addio al topless anche perché in certi posti non è il caso (nonostante sia legale ) per buon senso .

    @Dany-Mi: se si trova il posto giusto, è un peccato rinunciare ad un’esperienza che dona sensazioni di libertà. Per fare questo tipo di esperienza i posti giusti sono quelli che raramente sono frequentati da famiglie e vengono puntati dalle coppie e da coloro che vanno in spiaggia da soli o con gli amici.

  6. Complimenti Mery che puoi permetterti tanta libertà, io preferisco coprirmi, sai non ho più l’età

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.