Il potere fine a se stesso.

La situazione politica italiana è in continua evoluzione: alleanze, scissioni, federazioni, nuovi soggetti politici.

I partiti, tutti quanti, nessuno escluso, sia quelli esistenti che quelli che si apprestano a nascere, sia quelli di destra, di sinistra che di centro, stanno monetizzando la ‘pax draghiana’ pro domo loro.

Lungi dal loro interesse il mettere a punto le riforme necessarie e indispensabili per migliorare la vita dei cittadini. Riforme delle quali il paese avrebbe urgente bisogno per rinascere dalle ceneri della crisi sanitaria, economica e sociale più devastante dal dopoguerra ad oggi.

Lorsignori pensano solo ed esclusivamente ad affilare le armi per quando loro stessi decideranno di staccare la spina ad un governo che è nato proprio dalla loro incapacità di governare e amministrare il paese.

In questo particolare momento storico era lecito aspettarsi che tutti i partiti si sedessero intorno ad un tavolo per varare una serie di riforme condivise per il rilancio dell’Italia. Invece niente di tutto ciò: si beccano come i capponi di manzoniana memoria!

I partiti, dopo aver delegato a Mario Draghi la straordinaria amministrazione dell’emergenza Covid, non stanno lavorando per noi cittadini, ma per come vincere le prossime elezioni politiche.

La maggiore preoccupazione dei partiti italiani e dei loro leader, infatti, non è il raggiungimento del bene comune nell’interesse nazionale, ma come e quando riconquistare le poltrone.

Insomma, il potere fine a se stesso: il potere per il potere!

Questo è l’interesse prioritario dell’attuale classe politica italiana, senza eccezioni.

 

6 Risposte a “Il potere fine a se stesso.”

  1. Se prima dei 5Stelle il 50 per cento degli italiani non andava a votare, oggi quel 50 per cento è destinato a crescere in maniera paurosa, ecco perchè vogliono dare il voto ai 16enni, ai clandestini e lisciano il pelo ai ‘diversi’….

  2. Il peggio non è mai morto. Pensavamo che il peggio fossero, Craxi, Andreotti e Berlusconi, invece questi qua li battono tutti quanti: che pena! che schifo!

  3. La poltrone e il suo mantenimento è il principale obiettivo di TUTTI i politici.

  4. lo spettacolo che stanno dando i 5stelle è a dir poco osceno… o peggio ancora oscemo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.