Crea sito

Il governo con una mano dà e con l’altra leva: taglia il Cuneo Fiscale e aumenta l’Iva!

di Redazione. La coperta è troppo corta. Se da una parte riesce in qualche modo a copre i piedi dall’altra lascia scoperte le spalle che tra l’altro ormai non ce la fanno proprio più a sostenere l’enorme peso di una tassazione che si sta mangiando le case e i risparmi degli italiani.

I soldi non ci sono! E non ci sono neppure per pagare le pensioni, tant’è che i pensionati pubblici percepiscono il primo assegno parecchi mesi dopo la cessazione dal servizio e la liquidazione addirittura, quando va bene, dopo due anni!

Eppure il governo gialloRosso – che vale la pena ricordare ha sì disinnescato le clausole di salvaguardia per l’Iva nella scorsa manovra finanziaria, ma che ha innescato la bomba dell’Iva che rischia di farci saltare per aria tutti quanti negli anni a venire – promette di ridurre l’Irpef con il taglio del cuneo fiscale, propagandando di mettere 100 euro in più nella busta paga dei lavoratori dipendenti.

Ma attenzione, perchè  il governo – per il discorso delle casse vuote e dei conti in rosso – con una mano dà e con l’altro toglie. Nella fattispecie il Conte2 da una parte cercherà di alleggerire la pressione fiscale, tagliando il costo del lavoro, ma dall’altra dovrà inevitabilmente “rimodulare” l’Imposta sul Valore Aggiunto che quindi, nel suo complesso, salirà.

Siamo straconvinti del fatto che alla fine dei conti il saldo sarà tutto a svantaggio dei lavoratori dipendenti, perchè il fisco si riprenderà quei 100 euro di taglio del cuneo fiscale e per giunta con tanti di interessi!

Una risposta a “Il governo con una mano dà e con l’altra leva: taglia il Cuneo Fiscale e aumenta l’Iva!”

  1. Io rimango sempre dell’avviso che il Governo, il Fisco e lo Stato prendono con tutte e due le mani e se ne avessero 100 prenderebbero con tutte e cento!!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.