Crea sito

Il futuro dell’auto è ibrido.

()

di Redazione. Sempre più costruttori automobilistici stanno optando per la tecnologia ibrida sui nuovi modelli delle proprie auto, soprattutto per venire incontro alle nuove e sempre più strette normative sulle emissioni inquinanti e per il rispetto dell’ambiente. Sono in arrivo, infatti, molti nuovi modelli che si affiancheranno a quelli già esistenti.
Esistono 3 tipi di tecnologie ibride:

  • mild-hybrid (mHEV), è un “ibrido leggero”,  prevede l’utilizzo di un piccolo motore elettrico che non fornisce trazione ma aiuta il motore termico ad “affaticarsi” di meno;
  • full-hybrid (HEV) consiste nell’utilizzo di un motore elettrico che aiuta quello termico a consumare di meno, migliorando anche le prestazioni complessive. Una piccola batteria che viene ricaricata recuperando l’energia cinetica;
  • plug-in hybrid (PHEV), è l’ibrida ricaricabile. Presenta una batteria molto più capiente in grado di offrire un’autonomia maggiore. Si ricarica anche collegando l’auto ad una presa di corrente o ad una colonnina.


Le novità ibride più interessanti del 2020.
Nuova 500 HybridFIAT 500 1.0. 70cv Ibrido Lounge Hatchback 3-door (Euro 6D). Si tratta una versione mild-hybrid, con un motore termico della nuova famiglia Firefly accoppiato ad uno starter generatore da 3,5 kW (5 CV) con una batteria agli ioni di litio. Disponibile sia nella carrozzeria chiusa sia nella cabrio con il tetto in tela.


Nuova Ford KugaFORD Kuga Hybrid. 2.5 PHEV 225CV 2WD Titanium Aut Sport utility vehicle 5 porte. E’ una Plug-in Hybrid che dispone di un 4 cilindri da 2,5 litri a ciclo Atkinson abbinato ad un motore elettrico alimentato da una batteria da 14,4 kWh che si può ricaricare dalla presa di casa o da una colonnina. Autonomia in modalità solo elettrica di circa 50 Km.

Vota questo post

Ci dispiace che questo post non ti sia piaciuto!

Cerchiamo di migliorare questo post!

Dicci come possiamo migliorare questo post?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.