Crea sito

Il fisco si affida alla ‘dea bendata’: parte la lotteria degli scontrini!

()

di Redazione. Un fisco più equo e che faccia pagare le tasse a tutti. Questa l’eterna speranza di chi le tasse le paga tutte fino all’ultimo centesimo ed è costretto a pagarne tante perchè deve farlo anche per chi evade ed elude il fisco.

Ma quando il gioco si fa duro, ecco che il governo si mette pure lui a “giocare”.

Parte l’8 dicembre il cashback, il meccanismo che premia i pagamenti con carta di credito, bancomat e app. Ed è online il sito Cashlessitalia.it, dove viene spiegato come accedere a tutti i sistemi premianti dei pagamenti digitali, inclusa la lotteria degli scontrini. 

In particolare, dall’8 al 31 dicembre 2020, con l’extra cashback di Natale, basteranno “10 acquisti con carte di credito, carte di debito, Bancomat e Satispay per avere il 10% di rimborso, fino a un massimo di 150 euro che saranno accreditati – si legge sul sito – nei primi mesi del 2021”.

Una strategia voluta dal governo giallorosso per diffondere i pagamenti digitali e cercare di tenere sotto controllo l’evasione fiscale.

Un obiettivo che secondo il governo non vuole penalizzare chi continuerà a utilizzare i contanti, ma che di fatto – considerata la difficoltà di applicazione che richiede un minimo di competenze informatiche – penalizza di certo gli anziani che non sono così “smart” come i più giovani!

Ma come funziona il tutto?

Il consumatore che paga con carta di credito, bancomat o altri metodi di pagamento elettronici anche contactless, riceve indietro, al raggiungimento di una soglia prestabilita, una parte del denaro speso, il cosiddetto cashback appunto. La prima cosa da fare è scaricare e installare l’App IO di PagoPA, che poi è la stessa app che si usa per ottenere il Bonus Vacanze. Per fare la registrazione sulla App IO bisogna usare il codice SPID, si dovranno inserire i metodi di pagamento che si utilizzeranno per concorrere al raggiungimento del bonus, e l’Iban del conto sul quale vogliamo ricevere il rimborso pari al 10% delle spese sostenute facendo acquisti pagati con metodi tracciabili.

La lotteria degli scontrini.

Al via anche le procedure per la lotteria degli scontrini: già da domani, 1 dicembre, sull’apposito sito lotteriadegliscontrini.gov.it sarà possibile registrarsi per ottenere il “codice lotteria”, (un codice alfanumerico e codice a barre, abbinato al codice fiscale) da presentare in cassa a ogni pagamento con carte e bancomat per partecipare alle estrazioni.

La lotteria, più volte rinviata negli ultimi anni, partirà dal 1 gennaio 2021. La partecipazione è gratuita, basta appunto munirsi dell’apposito codice nella sezione “partecipa ora”. Previste estrazioni settimanali, mensili e annuali, con premi anche per gli esercenti che possono arrivare a 5 milioni per l’estrazione annuale.

Come si vince?

Da gennaio poi si potrà presentare il codice agli esercenti che, utilizzando la trasmissione telematica degli scontrini, invieranno direttamente all’Agenzia delle Entrate i dati della giocata, in sostanza come accade già in farmacia con la tessera sanitaria: si ottiene un biglietto ‘virtuale’ ogni euro speso, con un massimo di 1000 biglietti per singolo acquisto, il tutto in digitale, quindi non sarà necessario conservare gli scontrini. Una volta fatte le estrazioni l’Agenzia delle Dogane comunicherà le vincite via Pec o raccomandata, anticipando con un sms la notizia a chi si sarà registrato lasciando anche il numero di telefono. Per partecipare bisogna solo essere maggiorenni e residenti in Italia. Sono esclusi gli acquisti online. Le estrazioni avvengono di giovedì: nel 2021 sono previste estrazioni settimanali, a partire dal 14 gennaio (per gli scontrini registrati dal sistema lotteria dal 4 al 10) e 11 estrazioni mensili ogni secondo giovedì del mese, a partire dall’11 febbraio.

La prima estrazione annuale avverrà invece all’inizio del 2022, e parteciperanno tutti gli scontrini trasmessi e registrati nel 2021. Il ‘bottino’ in questo caso sarà di 5 milioni per il consumatore e 1 milione per l’esercente. Tutte le estrazioni, infatti, con i pagamenti cashless premieranno anche i negozianti. La suddivisione del montepremi è in via di aggiornamento, perché finora si prevedevano vincite anche per chi pagava in contanti, ma la manovra (che entra in vigore dal 1 gennaio) limita invece la partecipazione ai pagamenti elettronici.

Buona fortuna!

Vota questo post

Seguici sui social media!

Ci dispiace che questo post non ti sia piaciuto!

Cerchiamo di migliorare questo post!

Dicci come possiamo migliorare questo post?

Freeskipper Italia

Freeskipper Italia - Il Social Network che fa opinione.

Ti potrebbe interessare anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.