Crea sito

I fan di Trump occupano Capitol Hill: scontri e spari, quattro i morti.

()

di Redazione. Immagini che non avremmo mai voluto vedere. Tutto il mondo è sotto shock per un assalto senza precedenti, con scontri, morti e feriti, a Capitol Hill, il cuore della democrazia americana.

Riots in the US Capitol as supporters of US President Donald J. Trump storm the building (ANSA)Ad attaccarlo e ad occuparlo sono stati migliaia di sostenitori di Donald Trump mentre era in corso la seduta del Congresso per certificare la vittoria di Joe Biden, nello stesso giorno in cui i dem hanno conquistato il Senato e quindi l’intero parlamento.

Il bilancio è tragico con una donna che è morta dopo essere stata ferita con colpi di arma da fuoco durante gli scontri. Altre tre persone hanno perso la vita per emergenze e complicazioni mediche. Feriti diversi agenti. Almeno 50 persone sono state arrestate. Le autorità hanno recuperato 5 armi da fuoco, trovato anche un dispositivo esplosivo poco distante e un pacco sospetto presso la sede dei dem.

Vincere è difficile in ogni settore della vita e vincere le Presidenziali americane è difficilissimo. Ma quello che poi è ancora più difficile è saper perdere, saper accettare la sconfitta! E Donald Trump, quando ha vinto, quattro anni fa, non ha saputo vincere avendo diviso il paese, e oggi che ha perso non ha saputo neppure perdere aizzando i suoi sostenitori contro il neo eletto Biden. E adesso, dopo i terribili fatti di ieri, rischia addirittura la rimozione e di uscire dalla Casa Bianca senza tutti gli onori che si convengono ad un ex Presidente degli Stati Uniti d’America!

Ma gli americani con il loro voto hanno deciso di voltare pagina, tant’è che, Biden, pur esprimendo soddisfazione per la vittoria che Trump non vuole concedergli, ha ribadito che intende lavorare in modo bipartisan: “Dopo gli ultimi quattro anni, dopo le elezioni, e dopo la procedura di certificazione a Capitol Hill, è tempo di voltare pagina. Il popolo americano chiede azione e vuole unità”, ha affermato il neo eletto Presidente degli Stati Uniti. Ma prima dovrà spegnere l’incendio appiccato da Trump.

P.S.: Unanime la condanna per l’assalto al Congresso statunitense da tutto il mondo. Anche se con dei distinguo pesanti come quello di Mosca da parte del portavoce del ministero degli Esteri russo Maria Zakharova, che ha detto: “Attiriamo l’attenzione sul fatto che il sistema elettorale negli Stati Uniti è arcaico, non soddisfa i moderni standard democratici, crea opportunità per numerose violazioni e i media statunitensi sono diventati strumento di lotta politica. In larga misura, questo è ciò che ha causato la divisione della società evidente negli Stati Uniti. Auguriamo all’amichevole popolo degli Stati Uniti di attraversare con dignità questo periodo drammatico della loro storia”, ha continuato Zakharova sottolineando che Mosca considera le proteste di Washington come “una questione interna degli Stati Uniti”.

Vota questo post

Seguici sui social media!

Ci dispiace che questo post non ti sia piaciuto!

Cerchiamo di migliorare questo post!

Dicci come possiamo migliorare questo post?

Freeskipper Italia

Freeskipper Italia - Il Social Network che fa opinione.

Ti potrebbe interessare anche...

8 Risposte

  1. marcolino ha detto:

    In Italia non potrebbe mai succedere come negli USA: da noi chi ha perso sta al Governo!

  2. Alessandro R. ha detto:

    La presidenza di Donald Trump finisce nel modo peggiore: un assedio al Congresso Usa, la pantomima di un golpe, tra invasori armati (gravissimo) e pagliacci abbigliati con pelli di bisonte.

  3. Matteo Renzi ha detto:

    Joe Biden è stato proclamato da qualche minuto 46° Presidente degli Stati Uniti d’America. Kamala Harris è la nuova Vice Presidente. Sono felice e commosso. Adesso tutti insieme per difendere la democrazia, ovunque, contro populisti, violenti, nuovi fascisti.

  4. Matteo Renzi ha detto:

    Fanno male le immagini dal Campidoglio, tempio della democrazia americana. Molto male. Il populismo lascia tracce devastanti per la credibilità delle istituzioni. E purtroppo violenza verbale chiama violenza fisica.

  5. Nicola Zingaretti ha detto:

    Mai avremmo pensato di vedere negli Usa immagini di questo tipo.

    Tutti vicini alla forza della democrazia americana per difenderla da questi attacchi.

    Ecco dove porta l’estremismo in politica

  6. Giuseppe Conte ha detto:

    Seguo con grande preoccupazione quanto sta accadendo a Washington. La violenza è incompatibile con l’esercizio dei diritti politici e delle libertà democratiche. Confido nella solidità e nella forza delle Istituzioni degli Stati Uniti.

  7. Giorgia Meloni ha detto:

    Seguo con grande attenzione e apprensione quanto sta accadendo negli Stati Uniti, mi auguro che le violenze cessino subito come chiesto dal Presidente Trump. In questi momenti serve grande prudenza e serietà. Mi auguro che la situazione possa tornare al più presto alla normalità.

  8. Matteo Salvini ha detto:

    La violenza non è mai la soluzione, mai. Viva la Libertà e la Democrazia, sempre e dovunque.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.