Gli italiani sono sempre più poveri e si stanno mangiando i risparmi.

Una crisi economica devastante, come raramente se ne era mai vista una, politiche economiche sbagliate che pretendono di curare il cancro con un’aspirina invece di estirpare il bubbone, stipendi dimezzati dall’euro, una tassazione senza precedenti che si mangia circa il 50 per cento del reddito e un costo della vita decuplicato, hanno fatto sì che gli italiani siano diventati sempre più poveri!
E di fronte alla caduta dei propri redditi (ci sono persino tre milioni di persone senza stipendio), molti hanno scelto di mantenere lo stesso tenore di vita pre-crisi intaccando i propri risparmi, messi da parte non per merito loro, ma delle generazioni passate, quelle che hanno comprato case e terreni e li hanno poi lasciati in eredità a figli e nipoti.
Un’eredità che un tempo avrebbe fatto fare salti di gioia ai fortunati eredi, ma che oggi, a meno che non si tratti di lasciti in moneta sonante, sono insostenibile per i più, considerata la mannaia del fisco abbattutasi sulle seconde case!
E chi non ha da parte il becco di un quattrino, riesce a campare mangiandosi tutto lo stipendio fino all’ultimo centesimo, non risparmiando più oppure destinando una quota sempre minore ai soldi da mettere da parte. Insomma, gli italiani dal buio di questa terribile crisi, della quale ancora non si riesce a vedere la luce, ne usciranno comunque più poveri di ieri e con le ossa rotte!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.