Crea sito

Gli dei dello sport. Mike Tyson.

()

di Alberto Sigona. MIKE TYSON (USA, 1966) PUGILATO. “Chiunque pensi che Mike non sappia boxare o non abbia tecnica probabilmente non è mai entrato in una palestra. Certo, Cus gli insegnò ogni trucchetto possibile, poteva schivare con il busto, mandarti a vuoto, era il paradigma dello swarmer, un maestro nell’arte della combinazione ‘gancio al corpo-montante’, implacabile nelle serie al corpo, una versione raffinata dei vecchi Dempsey e Frazier”. (Emmanuel Steward – Mike Tyson The Fallen Champ)
Talento e sregolatezza allo stato puro – tanto da essere giudicato da ESPN il peggior sportivo degli ultimi decenni (durante la sua vita avrà innumerevoli guai con la legge, finendo più volte in cella)-, è ritenuto dagli esperti il più grande Peso Massimo degli Anni Ottanta-Novanta. Iniziò la sua parabola leggendaria nel 1986, diventando, all’età di poco più di 20 anni, il più giovane a conquistare la corona iridata della sua categoria. Gli altri Titoli li conquisterà nel 1987 (2 volte), 1988 ed infine, dopo aver scontato tre anni di carcere per stupro, nel 1996 (3 volte) – ultimo anno vissuto da Campione del Mondo -, difendendo le rispettive conquiste in 9 occasioni. Si ritirò nel 2005. E’ stato uno dei pugili più bassi della categoria (1.78) ma anche tra i più veloci di braccia e nelle schivate. Sky Sports lo ha nominato “il più temibile pugile di sempre” e descritto come “probabilmente il più feroce lottatore ad aver mai messo piede su un ring”. Su di un totale di 58 incontri ha ottenuto 50 vittorie (44 per k.o.).
Incontri disputati: Totali 58 (2 NC) – Vinti (KO) 50 (44) – Persi (KO) 6 (5)

Vota questo post

Ci dispiace che questo post non ti sia piaciuto!

Cerchiamo di migliorare questo post!

Dicci come possiamo migliorare questo post?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.