Crea sito

Geoghegan Hart ha vinto il Giro d’Italia 2020.

()

di Redazione. Tao Geoghegan Hart ha vinto la 103ª edizione del Giro d’Italia di ciclismo, che si è concluso ieri a Milano con la 21ª e ultima tappa, una cronometro individuale partita da Cernusco sul Naviglio. L’inglese si è aggiudicato il duello personale con l’australiano Jai Hindley, partito in maglia rosa. Sul podio di Milano, del Giro d’Italia 2020, assieme a Geoghegan Hart, in maglia rosa, e a Hindley, secondo, c’è anche l’olandese Wilco Kelderman, ex maglia rosa e terzo nella classifica generale finale.

Primo degli italiani è Vincenzo Nibali, soltanto settimo. Resta infatti molto deludente il Giro degli italiani. Vincenzo Nibali, migliore tra gli azzurri, non va oltre al settimo posto. Ormai ha 36 anni. Non ha mai mollato, però il suo è stato un Giro opaco, sempre in difesa, senza neppure un guizzo. Forse il siciliano è ai titoli di coda. Forse ha patito un anno molto difficile per il ciclismo. C’è tempo per parlarne. Resta un dato: nessun italiano è tra i primi cinque in classifica. Non era mai successo nella storia del Giro. Forse, per risalire, bisognava toccare il fondo.

Da segnalare sempre fra gli italiani l’exploit del neo campione iridato a cronometro Filiippo Ganna, 24 anni, granatiere di Verbania che, trionfando a una media strepitosa davanti al belga Campenaerts e all’australiano Dennis, chiude in bellezza un Giro d’Italia fuori da ogni sua più rosea previsione. Con la maglia di campione iridato, Ganna non solo ha dominato le tre cronometro in programma, ma ha anche spadroneggiato nella tappa in salita di Camigliatello Silano. Un poker straordinario che pone in una luce nuova questo giovanissimo campione. Forte a cronometro, forte sul passo, resistente anche in salita. Insomma, tante qualità che fanno sperare per un futuro ancora più ambizioso. Neppure lui conosce i suoi limiti. Qualche tecnico lo paragona a Miguel Indurain anche per la stazza e la potenza. 

Vota questo post

Ci dispiace che questo post non ti sia piaciuto!

Cerchiamo di migliorare questo post!

Dicci come possiamo migliorare questo post?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.