Ferragosto, a tavola con Albertone!

di Redazione. Ferragosto, una festa antica e festeggiata in tutto il mondo. Una tempo segnava la fine dell’estate (i marinai dicevano “Ferragosto, capo d’inverno”), ma anche la festa della rigenerazione e della fertilità. Dal punto di vista della storia dell’Europa infatti in questo giorno terminavano simbolicamente le fatiche del raccolto e ci si predisponeva ad un nuovo anno, che ovviamente si sperava fertile e propizio. Per la Chiesa è la festa dell’Assunzione di Maria, perfettamente in linea con la tradizione di “passaggio a nuova vita”.

Un classico tutto italiano è il pranzo di Ferragosto! Il grande Alberto Sordi, che era una buona forchetta, amava molto la festa dell’Assunta. Il suo pranzo di mezza estate era nel perfetto stile della tradizione romana: tagliatelle con le rigaglie di pollo, pollo con i peperoni e per finire una bella fetta di anguria. Vino bianco ghiacciato, preferibilmente dei Castelli, ad accompagnare il tutto.

Ma a Ferragosto riappaiono in forze sulle tavole degli italiani alcuni classici ricchi di gusto e tradizione a partire dalla lasagna e dalla classica melanzana alla parmigiana, piatti che non possono mai mancare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.