Crea sito

F1, Ferrari svela la nuova monoposto SF1000.

di Redazione. Tra innovazione e tradizione, recuperando la Storia, ma guardando al futuro: così la Ferrari si presenta al via della nuova stagione, svelando la nuova monoposto del Cavallino Rampante. Il mitico “rosso ferrari”, per tornare a scaldare i cuori del popolo Ferrari. Il Tricolore sul muretto insieme al logo del Cavallino Rampante, come negli anni 70, con la grafica dei numeri dei piloti che ricorda le stagioni gloriose.

Si alza il sipario sulla nuova SF1000, la Ferrari che correrà il Mondiale di Formula1 2020.

La monoposto è stata presentata in grande stile al Teatro Romolo Valli di Reggio Emilia, lì dove debuttò Luciano Pavarotti e – soprattutto – in un luogo simbolico per l’Italia (a Reggio è nato il Tricolore) come a voler ribadire il legame indissolubile tra la Ferrari.

La macchina c’è, toccherà ora ai piloti Sebastian Vettel e Charles Leclerc – provare a vincere quel Mondiale che in casa Ferrari manca dal 2008, quando a trionfare fu Kimi Räikkönen, un paio d’anni dopo i cinque titoli consecutivi con cui Michael Schumacher aveva aperto il 2000 e subito prima della dittatura della Red Bull (con Vettel) e della Mercedes (con Hamilton).

Da un punto di vista tecnico l’evoluzione della nuova Ferrari riguarda il carico aerodinamico, più efficienza anche nella nuova scatola del cambio, mentre il muso è rimasto quello della vettura 2019, con la presenza di due profili alari che si staccano dal naso centrale e si collegano ai piloni. Una curiosità: il nome “SF1000” è un tributo al traguardo dei 1000 Gran Premi disputati dalla Scuderia di Maranello, un traguardo che verrà raggiunto alla nona gara del Campionato 2020, che il Cavallino Rampante correrà in Canada il 14 giugno.

Rombano i motori della nuova SF1000, in attesa del 2021, quando una rivoluzione nei regolamenti aprirà una nuova epoca nella storia della Formula 1.
«Abbiamo fame di vittorie, vogliamo raggiungere traguardi sempre più alti» – ha detto John Elkann, presidente della Ferrari, interpretando il sentiment di tutti i tifosi del Cavallino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.