Crea sito

Elezioni regionali Liguria 2020. Toti, il mio avversario scelto a Roma. Loro ascoltano i dirigenti di partito, noi la gente.

di Giovanni Toti Presidente Regione Liguria. Il mio avversario in Liguria si sta decidendo in queste ore a Roma, nei palazzi, a tavolino, frutto di accordi di potere nazionali e di un’unione contro natura Pd+M5S, a cui ora si sono anche aggiunte le sardine, battezzate dai Benetton. Mentre gli altri ascoltano i dirigenti di partito (tra cui il mai rimpianto Toninelli), noi ascoltiamo la gente: è questa la nostra forza ed è per questo che non temiamo nessun candidato! Avanti Liguria!

2 Risposte a “Elezioni regionali Liguria 2020. Toti, il mio avversario scelto a Roma. Loro ascoltano i dirigenti di partito, noi la gente.”

  1. Toti deve la sua carica alla scelta di Berlusconi. Fini, Alfano, Toti, tre politici arrivati grazie al Berlusa e poi regolarmente abbandonano il Berlusca.
    Decisamente la gratitudine non è nelle corde di molti.

    1. Gratitudine ad uno come il Berluska che si è fatto solo i propri interessi – oltre alle olgettine – in tutta la sua vita mi sembra quanto mai un anacronismo. Sarebbe invece il caso che in Forza Italia qualcuno ne prendesse finalmente atto e lo butti fuori da un partito che rischia di diventare non solo la TOMBA del Berluska ma pure quella di tutti i forzisti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.