Crea sito

Covid19. Capezzone al governo: “Siete dei Volponi: se le cose vanno bene, è merito Vostro; se invece vanno male, è colpa dei cittadini”.

()

di Daniele Capezzone. Ci avete sfinito. Caro Virologo Unico, gentile Immunologo A Reti Unificate, egregio Sindaco Preside, illustre Governatore Papà, tutti minacciosamente in maiuscolo, e per finire, naturalmente, signor Presidente del Consiglio e Gran Precettore via Facebook, vi invio queste garbate ma sincere righe per comunicarvi che in tanti non ne possiamo più.

Non solo di decisioni sballate: ma – ancora di più – di questo paternalismo appiccicoso, di questa propensione a infilarvi nelle nostre case, a impicciarvi dei fatti nostri, ad ammonirci, a rampognarci, a punirci se siamo stati “cattivi” e a premiarci se invece vi pare che siamo stati “buoni”.

È il momento che qualcuno vi ricordi chi siete.

Siete solo titolari di incarichi pro tempore, pagati con i soldi dei contribuenti, e destinati ad essere giudicati – presto o tardi – dal voto degli elettori.

Non siete i proprietari delle nostre vite, né i detentori di una cattedra morale dalla quale rieducarci.

Volponi come siete, avete costruito un doppio standard da manuale: se le cose vanno bene, è merito delle autorità; se invece vanno male, è colpa dei cittadini “irresponsabili”. A questo gioco non ci stiamo più: e non solo perché è inaccettabile da un punto di vista liberale, ma perché è anche scopertamente disonesto.

Disonesto, perché occulta ciò che dovrebbe essere al centro della discussione pubblica: e cioè non il comportamento dei cittadini, ma ciò che le istituzioni stanno o non stanno facendo. Parlare della vostra debacle sulle mascherine è ormai perfino stucchevole, così come è ormai irritante sentirvi balbettare a forza di futuro (“faremo”) e di gerundio (“stiamo facendo”) sulle impalpabili misure economiche del governo.

E allora tanto vale accendere i riflettori sull’ultima vergogna, la più incredibile. Erano stati promessi, per questa mitica “Fase 2”due milioni e mezzo di tamponi. Ora, però, la notizia (tuttora non smentita) è che ci sarebbero i bastoncini ma non i reagenti in quantità sufficiente.

Morale: è come se avessimo due milioni e mezzo di cotton fioc… Solo la gentilezza e l’enorme, insospettabile, eccessiva pazienza degli italiani impedisce a molti di dire che uso se ne potrebbe fare.

Vota questo post

Seguici sui social media!

Ci dispiace che questo post non ti sia piaciuto!

Cerchiamo di migliorare questo post!

Dicci come possiamo migliorare questo post?

Freeskipper Italia

Freeskipper Italia - Il Social Network che fa opinione.

Ti potrebbe interessare anche...

1 Risposta

  1. Giacomo-TO ha detto:

    Il COVID19 è ad oggi un mistero, ipotesi su ipotesi, ma di certezze veramente poche, come dimostra il dissenso in seno agli scienziati.
    Tre dati sono certi:
    A) Il COVID è altamente infettivo.
    B) Il COVID produce una mortalità quantificabile fra l’1% – 2%.
    C) Attacca soprattutto le persone debilitate, con un sistema immunitario debole.
    Dietro al COVID si cela un sofisticatissimo esperimento di Ingegneria Sociale, elaborato e pensato da diabolici pensatori che ricorrendo alla paura della morte ed alimentando di continuo questa paura, sono riusciti a condizionare pesantemente l’intero pianeta, esistono poi Paesi come l’Italia dove si è raggiunto l’apice.
    In nome del contagio, contagio,contagio onnipresente ed onnipotente, si sono eliminate le libertà fondamentali delle persone, aumentando enormemente il potere delle classi dirigenti, autorizzate a dirci quello che possiamo e non possiamo fare.
    I pensatori in oggetto saggiamente, mettono in luce la conseguenza il COVID19, guardandosi bene dal divulgare le cause che si celano dietro al COVID19.
    Comprendere realmente quanto accade richiede di fare alcune doverose premesse.
    1) La guerra batteriologica è una realtà datata, i contagi si possono creare facilmente.
    2) La socialità eccessiva non piace al potere che vuole controllare e limitare la libertà.
    3)La popolazione mondiale è in aumento e si teme che raggiunga livelli preoccupanti entro il 2050.
    4)I cambiamenti climatici e le risorse del pianeta, entro il 2050 influiranno pesantemente sulla produzione agricola mondiale: sfamare il pianeta sarà sempre più difficile. Nel 2020 ogni giorno nel mondo si muore di fame ed i morti per fame superano di gran lunga: COVID, AIDS,…
    5)La popolazione anziana è vista purtroppo come un peso, popolazione improduttiva. Meno anziani, più risorse per la produttività ed il PIL.
    L’allungamento della vita è considerato da molti ingegneri sociali, un dato negativo:
    Una persona va in pensione a 62 anni e vive fino a tarda età, un peso per il servizio pensionistico, assistenziale, ospedaliero. Meglio un popolazione giovane con meno problemi e più adattabile.
    Da tempo si sente ripetere che in Italia (ed in Europa) la popolazione invecchia:da quando invecchiare è una colpa? I giovani di oggi saranno gli anziani di domani.
    6) La crescita continua, esiste solo nei tumori, dove le cellule tumorali crescono in misura esponenziale. In tutti gli altri settori, economia in primis, è impossibile una crescita continua.
    7) Il Nuovo Ordine Mondiale, sul quale si sono versati fiumi di inchiostro, con il COVID19 diventa una realtà: l’individuo ha sempre meno peso di fronte ad una classe dirigente in grado, in nome del contagio, di sottoporlo a sacrifici inaccettabili nella normalità: tracciamenti, microchip,….I parlamenti, vedere quello italiano, abdicano le loro funzioni all’esecutivo, l’esecutivo Conte docet!!!
    A scanso di equivoci, ho espresso delle mie opinioni, come tali opinabilissime, chiedo solo al gentile lettore, di riflettere e valutare dette opinioni che sono frutto di una riflessione di un cittadino comune, uno dei tanti che mantiene lo Stato e che conta in sole due occasioni:Pagare le tasse e votare gli unti dai leader di partito.
    (Giacomo-TO)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.