Crea sito

Barbieri e Parrucchieri ancora chiusi! Cresce la rabbia, oltre ai capelli!

di Redazione. Le nuove disposizioni sulla Fase 2 per l’emergenza coronavirus, lasciano ancora chiusi i saloni di barbieri e parrucchieri fino al 1 giugno. Donne ormai stinte, frange tagliate di netto col fai da te e uomini pelosissimi che non hanno il coraggio di impugnare la macchinetta tosa-pecore per darci un taglio… restano con le mani nei capelli.

E poi loro, gli acconciatori: sono furiosi! Erano pronti a ripartire con le attività già il 4 maggio seguendo le norme e i protocolli di sicurezza, molte delle quali erano già la regola nei loro negozi. Ora a parte le discutibili acconciature sfoggiate dalla signore e i cespugli incolti dei signori, il risultato è: negozi chiusi e incremento sensibile del lavoro in nero.

6 Risposte a “Barbieri e Parrucchieri ancora chiusi! Cresce la rabbia, oltre ai capelli!”

  1. ia moglie ogni volta che va dal parrucchiere gli lascia mezzo stipendio: spero – per le mie finanze – che riaprano il più tardi possibile!!!!!

  2. In Italia siamo sempre pronti a lagniarci e a lamentarci per cercare di farci assistere e spillare soldi!

  3. Cara Mery Ferro rassegnamoci al fai da te o al più “pilu per tutti”!!!!
    A meno che… non sei la D’Urso che si fa venire a casa l’estetista…. bacioni e buon pelo!!!!

  4. Non solo i parrucchieri, anche i centri estetici devono tenere chiuso fino al primo giugno. Ci sono donne che si sono rassegnate a riprendere in mano i vecchi depilatori anche se non serve a niente depilarsi così poiché radendo il pelo si rinforza quindi la ricrescita impiega pochissimo tempo e poi si indurisce e anche se si torna alla ceretta, ci vogliono mesi prima che si indebolisca di nuovo. Le donne che hanno potuto fare il laser sono fortunate perché almeno per due anni non hanno la ricrescita. Purtroppo il laser non è per tutte perché se si hanno dei nei, non si può fare e nemmeno se si prendono farmaci per patologie gravi.

  5. La Costituzione non aveva previsto la PANDEMIA! Parlare di “Limitazioni delle libertà individuali” è da irresponsabili!

  6. I barbieri, come molte altre categorie rischiano la chiusura definitiva. CHI è a Roma a comandare non ha problemi di SUSSISTENZA. Il Parlamento ha lasciato a Conte&C. Di fare e disfare. La democrazia sostituita a colpi di DPCM atti m.vi e basta
    La Costituzione e ibernata la politica è out e CONTE IL NUOVO RE.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.