Crea sito

Sono decenni che votiamo senza curarci delle competenze di chi scegliamo per rappresentarci!

()

di Carlo Calenda. La pandemia ha mostrato la vera fragilità del Paese: il funzionamento dello Stato. Nell’anno in cui mettere rapidamente in pratica una misura fa la differenza tra la vita e la morte, ci siamo accorti tutti che molto spesso non ci riuscivamo.

Soldi già stanziati – e annunciati sui giornali – che non arrivano a famiglie e imprese, misure sanitarie per prepararsi alla seconda ondata che non si sono mai viste, Cassa integrazione, ecc… I problemi dello Stato italiano non nascono con questo Governo ma l’inesperienza gestionale e amministrativa dei componenti dell’esecutivo li ha aggravati.

La verità è che sono decenni che votiamo senza curarci delle competenze di chi scegliamo per rappresentarci. Decenni in cui siamo rimasti ipnotizzati da un inesistente scontro ideologico in cui si vota a sinistra per fermare “i fascisti” e viceversa, quindi va bene chiunque.

Il risultato è che lo Stato non funziona più e la Repubblica oggi è fragile.

Non possiamo più permettercelo. Il 2021 sarà l’anno del risveglio, perché non abbiamo scelta. Il Recovery plan è solo un’opportunità di fare più rapidamente cose che avremmo dovuto fare da anni e che dovremo continuare a fare per anni, per colmare il ritardo dell’Italia rispetto ai nostri vicini. L’attuale classe politica ne è capace? No.

Il 2021 sarà un anno molto importante anche per Azione e avremo bisogno di ognuno di voi per dimostrare che un’altra politica è possibile. Chiedo a tutti di rinnovare la propria tessera o di iscriversi per la prima volta, si parte da 10 euro.

Ci vediamo alle 17 in diretta su Facebook, insieme a Matteo Richetti, per rispondere alle vostre domande e farci gli auguri.

Grazie

Vota questo post

Seguici sui social media!

Ci dispiace che questo post non ti sia piaciuto!

Cerchiamo di migliorare questo post!

Dicci come possiamo migliorare questo post?

Freeskipper Italia

Freeskipper Italia - Il Social Network che fa opinione.

Ti potrebbe interessare anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.